giovedì 28 settembre 2017

GPS quando è bene non usarlo!

Questo primo mese dal rientro estivo 2017 e' stato pieno di chiamate di richiesta di aiuto da parte di Titolari, ci tengo a sottolineare non associati alla Leonardo, che stranamente mi sottoponevano tutti lo stesso problema...il GPS!

Una delle agenzie mi ha chiesto aiuto perche' il GPS era stato utilizzato per una persona lecitamente pedinata che si muoveva con la macchina aziendale...il GPS e' stato casualmente trovato e l'agenzia e' stata denunciata.

Nel secondo caso l'agenzia in questione pedinava un marito, presumibilmente infedele, che si spostava con la propria moto comprata prima del matrimonio con regime di separazione di beni...GPS caduto a terra durante una sosta al semaforo! Agenzia denunciata.

Terzo caso. Il piu' grave. GPS messo sotto una macchina con scheda sim non intestata all'Agenzia investigativa.

Ovviamente i Titolari che mi hanno chiamato erano giustamente preoccupati, e mi hanno chiesto tutti la stessa cosa...cosa succede ora?

Succede che ci sara' un procedimento PENALE e bisogna incrociare le dita perche' non venga ritirata la licenza...almeno nei primi due casi. Nel terzo caso non c'e' piu' niente da fare.

Ho elencato solo tre casi ma ne conosco personalmente altri dieci.

Ovviamente queste storie mi rammaricano molto. Sopratutto per il lavoro che come Associazione portiamo avanti per informare e formare TUTTI, e ripeto TUTTI, gli appartenenti al settore e coloro che ne vorrebbero fare parte.

Mi spiace che ad oggi ancora molti Titolari e giovani pensino che il lavoro delle associazioni sia trascurabile, superfluo...ma sopratutto che avendo sentito parlare una volta di un argomento pensino di conoscerlo a fondo.

Il problema non e' solo il GPS...ma ci sono denunce fatte su foto fatte in posti dove non si potevano scattare, su pedinamenti di persone che non dovevano essere pedinate, su attivita' commerciali che non si aveva titolo a monitorare...e cosi' via.

Cosa dire...continuate cosi'. Certo e' che quando le cose sono ormai successe l'unica cosa che l'Associazione puo' fare e' aiutarvi a raccogliere i *cocci*...nien'altro. Fatto e' che questo stato dei fatti non aiuta a far crescere la categoria.

Una esortazione quasi paterna a tutti...partecipate ai seminari! Studiate! Tenetevi aggiornati...abbiamo anche abbassato le quote di partecipazione a 25euro per venire incontro a chi diceva che 50euro erano troppi e non ce la faceva. In piu' sono quasi dieci anni che teniamo la quota associativa bloccata a 50euro annui proprio per permettere a tutti di essere seguiti almeno con un consiglio...prima di rischiare una denuncia.

Buon lavoro a tutti

Il Presidente
Leonardo Intelligence